Le 7 lezioni | Autori | Credits | Home | Email

 

 

 

 

Antonio Canepa e il sicilianismo dei ceti medi 

          Accanto ai gruppi agrari, si segnalavano nel movimento indipendentista alcuni personaggi di tutt'altra estrazione, comunemente indicati come i rappresentanti della frazione di sinistra del separatismo, con spiccate propensioni verso idee socialiste. Tra di essi l'esponente di maggior rilievo era Antonio Canepa, caratteristica figura di intellettuale antifascista, e nel contempo professore di dottrina del fascismo presso l'Università di Catania; agente dell'Intelligence Service, teorico del separatismo, fu ucciso nel 1945, dopo una breve esperienza da guerrigliero, in un conflitto a fuoco con i carabinieri.  Non sembra però che questo personaggio abbia prestato una qualche attenzione ai rapporti di produzione e ai problemi delle masse siciliane: la sua opera più nota, La Sicilia ai siciliani! era piuttosto una riproposizione alquanto piatta e ingenua dei tradizionali temi della polemica sicilianista.  L'elemento caratterizzante sta nell'attenzione verso il maturare di una coscienza antifascista nell'opinione borghese.  Significativo il rilievo da lui attribuito a un avvenimento del 1941, e cioè il trasferimento dall'isola, ordinato direttamente da Mussolini, di tutto il personale amministrativo di origine siciliana. Permette infatti di focalizzare meglio gli strati sociali maggiormente disponibili verso il discorso separatista, specialmente se si considera il peggioramento delle condizioni di vita dei ceti piccolo borghesi, unanimemente riconosciuto dalle fonti, in particolare dai rapporti dei questori, negli ultimi anni del fascismo.

...:::: torna su
...::::
vai paragrafo precedente
...::::
vai paragrafo successivo
...::::
torna al sommario della lezione

 

  Sommario
   
  Miti di fondazione
  Il separatismo, un fenomeno congiunturale
  La repubblica siciliana e gli Alleati
  “Il fascismo malattia del Nord”
  L’ecosistema latifondistico
  Antonio Canepa e il sicilianismo dei ceti medi
  Gli alleati e la parentela normanna
  Mafia e ammassi granari  
  Il dibattito sul decentramento
  L’autonomismo di Enrico La 
 Loggia
  Il ritorno all’Italia
  Il Movimento indipendentista siciliano
  Le rivolte del “non si parte!”
  I decreti Gullo
  La difficile ricerca di un autonomismo democratico
  La nascita della Regione
  Portella delle Ginestre
  Il riparazionismo
   
   
  Autore
  Bibliografia
  Glossario
 
  Home
  Email
    

  
  
  
  
  
  

 Sito ottimizzato per una visualizzazione a 800x600

 
 
 

A cura di Cliomedia Officina Srl e della Regione Siciliana