Al cinema  |  Avvenimenti  |  Citazioni  |  Bibliografia
Home page  |  Credits

Al cinema nel 1968

Gennaio

2 – Viene resa nota la classifica degli incassi dei film distribuiti in Italia nel 1967. Al primo posto Bella di giorno di Luis Buñuel con Catherine Deneuve e Michel Piccoli. Il film, premiato con il Leone d’oro a Venezia nel 1967, ha incassato 1 miliardo e 800 milioni di lire.
Tra i film più visti durante le feste anche Gangster story di Artur Penn, Nick Manofredda di Stuart Rosemberg, Blow up di Michelangelo Antonioni, Quella sporca dozzina di Robert Aldrich e due film con Sean Connery nei panni dell’imbattibile superspia dell’epoca, James Bond 007- Casinò Royale e 007 – Si vive solo due volte.

4 – La rivista “Filmcritica” dedica una sezione alla guerra in Vietnam. Il collettivo della rivista “Ombre rosse” partecipa all’occupazione di Palazzo Campana a Torino.

6 – Esce contemporaneamente in sei cinema di Milano La Cina è vicina di Marco Bellocchio.
Nei cinema anche La religiosa di Jacques Rivette dall’omonimo romanzo di Diderot, tra film i più visti durante le feste. La pellicola realizzata nel 1966, aveva incontrato in Francia il divieto della censura, suscitando le reazioni della rivista “Chaiers du Cinéma”.

12 – Esce a Roma La calda notte dell’ispettore Tibbs di Norman Jewinson, protagonista un poliziotto di colore, interpretato da Sidney Poitier.

15- Nei cineclub cominciano a circolare film dal terzo mondo come Hasta la victoria sempre (Cuba), Il giovane combattente (Vietnam), Memoria de cangacao (Brasile), Camillo Torres (Colombia).

17 – Esce a Roma La cinese di Jean Luc Godard.

20 – Nelle sale milanesi La morte ha fatto l’uovo di Giulio Questi. La locandina del film promette «sesso e orrore sadici e paranoici».

23 – Negli USA i distributori cinematografici premiano La guerra è finita di Alain Resnais come miglior film straniero.

24 – Anteprima milanese di Via dalla pazza folla di John Schlesinger, miglio film dell’ anno negli USA.

26 – Escono a Roma Gli occhi della notte di Terence Young, Diabolik di Mario Bava e Conto alla rovescia di Robert Altman.

 

 
     © 2008 Un filo rosso