Al cinema  |  Avvenimenti  |  Citazioni  |  Bibliografia
Home page  |  Credits

Al cinema nel 1968

Maggio 

2 – Esce a Roma La scuola della violenza (To Sir, With Love), dramma educativo di James Clavell, con Sidney Poitier in cattedra

8 – Esce nei cinema Oggi a me…domani a te di Tonino Cervi.

11- In Francia l’associazione dei critici cinematografici e giornalisti televisivi chiede che il XXI Festival di Cannes, appena iniziato, sia sospeso giorno 13, data dello sciopero generale proclamato dai sindacati francesi.

Esce a Roma Buttati Bernardo (You’re a Big Boy Now) secondo lungometraggio del ventottenne Francis Ford Coppola.

13 – Lo sciopero generale blocca il Festival di Cannes. Il palazzo del cinema viene cinto d’assedio dai dimostranti. Solo i critici, di notte, riescono a vedere i film in concorso.

15 – Marlon Brando si impegna a girare d’ora in avanti film solo contro il razzismo e a versare il dodici per cento dei suoi guadagni alla fondazione Luther King

17 – Dopo quattro giorni di tensioni e discussioni un’ assemblea di cineasti, tecnici e giornalisti francesi decide l’occupazione del palazzo del cinema di Cannes e la costituzione degli “Stati Generali del Cinema”. Aderiscono 1.500 professionisti del settore.

18 – Il presidente della giuria del festival di Cannes decide la soppressione del concorso, dopo che vari membri della giuria (Louis Malle, Roman Polanski, Monica Vitti e Terence Young) si sono dimessi e alcuni registi registi (tra cui Alain Resnais e Claude Lelouche) hanno ritirato i loro film.

20 – Gli “Stati Generali del Cinema” decidono la fine “morale”del Centre Nazionale du Cinéma e si danno alcuni obiettivi: attacco al monopolio, abolizione della censura, riforma dell’insegnamento audiovisivo.

24 – Prime a Roma di La collezionista (La Collectionneuse) di Eric Rohmer e di New York ore 3: l’ora dei vigliacchi (The Incident) di Larry Peerce.

25 – I quotidiani riportano la notizia di una cinquantina di persone colte da malore durante la proiezione di Helga , a causa della scena del parto in diretta.

27 – Jean Marie Straub dedica alle lotte del maggio francese e a Mao Tze Tung il film Il fidanzato, l’attrice e il ruffiano.

 

 
     © 2008 Un filo rosso