Al cinema  |  Avvenimenti  |  Citazioni  |  Bibliografia
Home page  |  Credits

Schede dei film citati


FRAGOLE E SANGUE (THE STRAWBERRY STATEMENT) DI STUART HAGMANN, USA 1970, 103 M.

Locandina - Fragole e sangueL’occupazione di una grande università americana vista con gli occhi di un giovane studente. La protesta nasce da un fatto specifico, il cambio di destinazione di un campo da gioco, prima riservato ai neri, poi all’addestramento di militari da inviare in Vietnam: più in generale gli studenti scendono in lotta contro il razzismo e la guerra. L’occhialuto Simon (Stuat Hagmann), che appartiene alla squadra universitaria dei canottieri, osserva inizialmente con scetticismo la ribellione dei suoi compagni e si mescola a loro soprattutto per curiosità. Finge di interessarsene più seriamente solo per corteggiare Linda, una ragazza impegnata politicamente. Poi, nel corso degli eventi comincia egli stesso a prendere coscienza delle ingiustizie contro le quali lottano i suoi compagni. E quando la polizia decide di sgombrare l’università con la forza, Simon si schiera apertamente dalla loro parte, subendone con Linda tutte le conseguenze.

Sebbene il film sia una versione edulcorata, di stampo hollywoodiano, della contestazione sessantottina, è rimasta nella memoria di molti la sequenza finale della brutale carica della polizia, con gli studenti che scandiscono “Give Peace a Chance”.


     © 2008 Un filo rosso