Al cinema  |  Avvenimenti  |  Citazioni  |  Bibliografia
Home page  |  Credits

Schede dei film citati


L’IMPOSSIBILITÀ DI ESSERE NORMALE (GETTING STRAIGHT) DI RICHARD RUSCH, USA 1970, 124 M.

Locandina - L’IMPOSSIBILITÀ DI ESSERE NORMALEHarry, un trentenne universitario (Elliot Gould), dopo aver partecipato alla contestazione studentesca decide di allontanarsene per dedicarsi seriamente allo studio: obiettivi la laurea e l’insegnamento nelle scuole medie. Questa scelta lo porta ad essere continuamente in contrasto con le idee della sua ragazza (Candice Bergen), che è in prima fila nella rivolta contro le vecchie strutture accademiche e che vorrebbe anche sposarlo.

Dopo liti e riappacificazioni lei decide di lasciarlo. In preda a sentimenti contraddittori Harry appare determinato a perseguire la sua decisione fino al momento della prova finale quando, di fronte ad una commissione di ottusi insegnanti (l’esame è su Fitzgerald ed egli ne grida a gran voce l’omosessualità), si accorge che il suo posto è con gli studenti in lotta.
Il film, tratto da un romanzo di Ken Kolb, è soprattutto sorretto dall’ interpretazione di Elliot Gould


     © 2008 Un filo rosso